AVVISTAMENTO DI CICOGNE A BRENNA NEL COMASCO

                                                                  
                                                                                                                                              Nelle foto le Cicogne avvistate e fotografate a Brenna (CO).

Arriva la primavera e con essa i primi avvistamenti di migratori in Europa, come in Italia. Questa volta l’osservazione degna di nota e’ quella fatta dai signori Ivan Campostori e Claudio Pozzi, quest’ultimo presidente della Fondazione “Brenna pulita” giunta al suo venticinquesimo annivarsario, abitanti nella localita’ brianzola Brenna in provincia di Como. Pero’ la particolarita’ non sta nella rarita’ dell’osservazione ma bensi’ per la quantita’ numerica degli individui osservati e degnamente fotografati. Ben sette. Infatti la Cicogna bianca in provincia di Como e’un migratore regolare che solitamente si osserva solitaria o in gruppi di due, tre individui. La Cicogna bianca è un migratore a lungo raggio e con il sopraggiungere dell’autunno le famiglie si riuniscono in grandi stormi e iniziano la migrazione che li porterà nel sud Africa. Spettacolari sono i passaggi sugli Stretti del Bosforo, di Gibilterra e in misura minore, su quello di Messina.

 

 

 

L’Italia viene attraversata due volte l’anno da molte Cicogne in migrazione che nidificano in Germania, Olanda, Svizzera e la migrazione primaverile è quella più numerosa. L’osservazione fatta nel territorio comasco e’ avvenuta la sera del 4 maggio 2013, quando le Cicogne, dopo un piccolo sorvolo dell’area, hanno deciso di posarsi nei terreni circostanti per passare la notte. La mattina sucessiva del 5 maggio, dopo essersi rifocillate tra le zolle rimosse di un terreno arato dal contadino, hanno ripreso il volo verso i lidi di nidificazione. La soddisfazione degli osservatori che hanno assistito alla scena ha lasciato il posto alla gioia per aver goduto di un evento degno di nota quale la migrazione di una specie tanto conosciuta che pero’ non si osserva frequentemente nei territori della Brianza comasca.

luglio 2013


W.S.


«Precedente