RECENSIONI LIBRI

ALI NEL BUIO



 

Mike Umwin                                                                                         David Tipling                                                                                 Prefazione di Marco Mastrorilli
Atlante Editore
Pagg.288                                                                                                 Foto a colori

Gli strigiformi rappresentano uno dei ventotto ordini in cui sono divisi gli uccelli e sono suddivisi in due famiglie: Barbagianni e Gufi. Studi recenti sul DNA applicati agli Strigidi hanno permesso di mettere ordine all’interno dei gruppi e chiarire numerosi dubbi anche se le scoperte in ambito scientifico sono in continua evoluzione e poiche’ la tassonomia è materia complessa, alcune novita’ potrebbero emergere in futuro. Questo splendido volume presenta cinquantatré specie di strigiformi e ne illustra le qualità distintive, i comportamenti, spiegando la loro evoluzione e diffusione in tutto il mondo e la loro importante funzione svolta all'interno degli ecosistemi. Consultandolo si leggono interessanti informazioni. Ad esempio che Il gufo più piccolo conosciuto è l’Elfo che possiede le dimensioni di un passero e pesa solo 40 grammi. Che gli artigli del Gufo della Virginia arrivano a esercitare la stessa pressione del morso di un cane Rottweiler. Inoltre che l’esemplare più grande è il Gufo reale ed è in grado di cacciare animali di piccola taglia. I rapaci notturni sono abituati a cacciare nei boschi, nei deserti, nella tundra, presso i centri abitati. Hanno grandi occhi rispetto alle proporzioni del corpo, molto sensibili al buio e dotati di profondità di campo, sono bloccati all’interno delle cavità orbitali tramite anelli ossei, ma la possibilità di ruotare la testa di 270 gradi facilita l’osservazione dell’ambiente che li circonda. Hanno un udito molto sviluppato, il loro disco facciale, paragonabile a una parabola, fa sì che il suono venga convogliato ai padiglioni auricolari disposti a destra e a sinistra del cranio, in verticale ma non alla stessa altezza. Nel volume sono presenti oltre 200 fotografie in gran parte scattate in aree difficilmente accessibili dal fotografo naturalista di fama internazionale David Tipling. Mentre i testi sono di Mike Unwin, laureato in Letteratura inglese, ambientalista e scrittore esperto in biodiversità. Infine il testo gode di una presentazione di tutto rispetto, curata da Marco Mastrorilli, studioso esperto di rapaci notturni, con 22 pubblicazioni all’attivo. Se amate i rapaci notturni il loro caratteristici richiami e gli occhi pieni di mistero la lettura di questo libro fa per voi. In vendita nelle migliori librerie oppure attraverso il sito web di Amazon.


W.S.


«Precedente