RECENSIONI LIBRI

ATLAS OF DUCK POPULATIONS                                         IN EASTERN EUROPE



 

Janis Viksne

Saulius Svazas

Alexandre Czajkowski

Mara Janaus

Alexander Mischenko                                                                        Alexander Kozulin

Andres Kuresoo

Valentin Serebryakow

OMPO

Pagg.200

Foto e cartine a colori

 

Questo atlante e' un libro realizzato dall'OMPO, Istituto Europeo per la gestione degli uccelli selvatici e dei loro habitat. Vengono analizzate undici specie di anatidi del paleartico che sono presenti  all'interno di tre stati dell'Unione Europea dell'Est quali Estonia, Lettonia e Lituania, e nelle tre nazioni disposte ai loro confini che sono La Russia, la Bielorussia e L'Ucraina. Sette di queste specie sono anatre di superficie del genere Anas quali Alzavola, Canapiglia, Mestolone, Marzaiola, Codone, Germano reale e Fischione.  Mentre le altre quattro appartengono al genere Aythya e sono Moriglione, Moretta, Moretta tabaccata e Moretta grigia.

La presentazione e' curata dal Dott. Jean-Marc Michelle, direttore generale del settore Gestione e Protezione naturale del Ministero Francese per l'ecologia. Il libro fornisce inedite conoscenze su queste specie di anatidi migratori presenti all'interno di una zona geografica proponderante per la loro conservazione dove e' concentrata un'altissima percentuale di presenza delle specie di tutto il Paleartico. I dati documentano l'area di distribuzione, gli effettivi di tendenza demografica, gli spostamenti migratori, lo status identificando le regole da adottare per eventuali interventi di conservazione. Nel volume sono inoltre trattati temi quali il comportamento  e le strategie di sopravvivenza messe in atto da ciascuna specie inflenzati dai cambiamenti ambientali e climatici. Sono inserite notizie che riguardano, in particolare, gli spostamenti dei siti di nidificazioni, le modifiche avvenute sulle rotte migratorie con adozione di nuovi itinerari e nuovi siti di sosta e svernamento, analizzati soprattuto nel decennio 1980-1990, dove sono stati scoperti nuovi siti incentrati nei parchi di centri agglomerati con presenza di quelle specie particolrmente migratrici che hanno manifestato cambiamenti di abitudini diventando piu' sedentarie. Il volume, disponibile solo in lingua inglese, puo' essere richiesto attraverso la mail: ompo@ompo.org

 

 

W.S.


«Precedente