RECENSIONI LIBRI

IL POPOLO DELL'ARIA

 

Daniela Castellani

Edizioni Biblioteca dell’immagine     

Pagg. 140

23 disegni in bianco e nero

Daniela Castellani Ŕ una donna che dedica la propria vita alla cura degli animali.In localitÓ Fagagna nella provincia friulana di Udine gestisce una fattoria ed una scuola di addestramento per cani. ╚ una persona che ama gli animali, tutti gli animali. Fa nessuna differenza,per lei, se si tratti di un cane o di un rospo, di una biscia o di un’aquila.Queste creature fanno parte della natura e tutte ugualmentehanno bisogno del nostro rispetto. Ma per rispettarle bisogna conoscerle e per conoscerle bisogna incontrarle ed osservare le loro abitudini. La fortuna di abitare in un ambiente dove la natura riserva ancora interessanti incontri ha sempre favorito la grande passione per la vita animale e naturale che l’autrice,  sin da bambina, ha coltivato dentro. Questa passione si sente ed Ŕ palpabile sfogliando e leggendo questo nuovo lavoro adatto a tutti e che io consiglierei soprattutto ai giovani grazie ad una dialettica semplice ed un approccio immediato alla conoscenza delle specie trattate in  modo dettagliato ma non difficoltoso. Nelle pagine scorre l’interesse e il sapere di chi ha vissuto e continua a vivere a contatto con la natura ed i suoi abitanti. I disegni presenti nell’opera inoltre evidenziano ancora di pi¨ la conoscenza che l’autrice possiede in questo genere. Nel Popolo dell’aria viene raccontata la vita degli amici volatili che solcano il cielo azzurro che sta sopra la testa di ognuno di noi e che ci rende tutti uguali. Si leggerÓ del piccolo pettirosso e della grande aquila, della furba civetta e del nero corvo. Insomma una favola moderna che ci insegna a rispettare il mondo degli animali. Un libro da leggere in qualsiasi occasione che pu˛ essere richiesto scrivendo alla Biblioteca dell’Immagine, Via Villanova di Sotto 24, Pordenone, telefonando al numero: 0434 570943, mandando un fax al numero: 0434 570866, oppure una mail all’indirizzo: biblioim@libero.it 

W.S.

 

«Precedente