CENSIMENTO GARZAIE: MONITORAGGIO DELLE GARZAIE A FINI DI CONSERVAZIONE

Grazie all’impegno ed alla disponibilità di molti referenti, col patrocinio del dipartimento Biologia Animale dell’Università di Pavia e della Regione Lombardia settore Direzione Generale Qualità dell’ambiente , nei primi anni ottanta è nato questo progetto con lo scopo di censire tutte le garzaie della Lombardia, ad esclusione di quelle a cui non si è potuto accedere ma che si è comunque verificata la presenza, per studiarne la loro composizione e conservazione.
Ove è possibile vengono analizzate e censite anche le garzaie del Piemonte ed Emilia Romagna, le cui popolazioni sono limitrofe a quelle lombarde poiché gravitano sulla stessa zona a coltivazione a risaia.
Va ricordato che vengono considerate sia le garzaie protette da specifiche riserve naturali o incluse in parchi regionali, sia in quelle non ancora sottoposte ad alcuna tutela.
Ricerche ornitoculturali collabora con l’ornitologo Edoardo Manfredini che tiene sotto controllo una garzaia, composta da Aironi cenerini e situata all’interno del Parco Regionale delle Groane nella provincia di Monza e Brianza.


Airone bianco maggiore. Foto V.Frigati

 

I METODI DI STUDIO UTILIZZATI


1) Controlli ripetuti durante il periodo riproduttivo, allo scopo di valutare la composizione della colonia e la percentuale di nidi appartenenti a ciascuna delle specie presenti, senza arrecare disturbo alla popolazione della colonia.
2) Un successivo conteggio dei nidi in periodo post-riproduttivo.


Airone rosso. Foto V.Clerici



Elenco colonie, schede, istruzioni, e altri documenti sono scaricabili dal sito web: http://ecoeto.unipv.it/attivita/censimenti-garzaie